Visite e degustazioni

MIRVITA FOODARTWINE EXPERIENCE 

Mirvita – Azienda Agricola Tor dé falchi nasce nel 1990 nell’agro di Minervino Murge (BT),si sviluppa su una superficie di circa 11 ettari ad un’altitudine di 240 metri s.l.m. ed è localizzata nel quadrante nord-ovest dell’area di eccellenza dei vini DOP Castel del Monte, territorio di antiche tradizioni enologiche, patrimonio culturale ed enologico italiano e centro della Puglia Imperiale.

I vigneti sono situati tra le dolci colline che da Minervino Murge e dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia degradano verso l’antico fiume Ofanto e il Vulture della vicina Lucania.Terroir unico e generoso, esposizione solare ottimale, innovazione tecnologica in campo enologico, architettura coinvolgente e innovativa, impegno per la preservazione dell’ambiente e della biodiversità, risparmio delle risorse idriche, produzione di energia fotovoltaica, presenza di un impianto di fitodepurazione per il trattamento delle acque reflue in un paesaggio rurale incontaminato, accompagnano il salto di qualità dell’azienda.
Tor dé falchi fin dai primi anni novanta si è concentrata sulla valorizzazione dei vitigni autoctoni quali il Nero di Troia, il Moscato Bianco Reale,l’Aglianico ed il Bombino Nero.
In particolare, grazie all’utilizzo del Bombino Nero è stato prodotto il nuovo ed esclusivo “Suprematism” Rosé DOCG premiato in Giappone con una doppia medaglia d’oro al “Sakura Japan Women’s Wine Awards 2014” e vincitore della medaglia d’argento per la sua etichetta all’ “International Packaging Competition” organizzata da Vinitaly nell’aprile 2014.

Recentemente Mirvita è stata nominata dal Ministero delle Politiche Agricole Progetto di eccellenza rurale in Italia. Questo riconoscimento ha rappresentato per l’azienda un forte impulso a proseguire sul cammino dell’innovazione tecnologica e del rinnovamento del patrimonio enologico italiano. Questa nuova visione sistemica si fonda sui seguenti pilastri: tutela, preservazione e valorizzazione dei vitigni autoctoni, costruzione di una cantina moderna dal punto di vista architettonico che s’ispira al Suprematismo e al concetto di spazio emozionale-sensoriale ed, infine, una concezione avanguardista del packaging e del marketing enologico che accompagni il territorio con il suo patrimonio culturale in un mondo sempre più globalizzato.

Attraverso la dimensione spaziale-sensoriale si è giunti a realizzare una moderna cattedrale del vino aperta al territorio e guardiano del patrimonio enologico italiano; un luogo della sensibilità pura per la produzione e la degustazione di vini di eccellenza nel quale vivere esperienze gustativo-emozionali immersi nella storia di un paesaggio rurale incontaminato.

Convinti che un prodotto non possa prescindere dal proprio territorio, vorremmo coinvolgervi in un’esperienza sensoriale di pura sensibilità; portarvi tra le verdi colline dove ancorano radici decennali le nostre viti, farvi osservare ciò che solo il nostro territorio può raccontare con parole, storie, colori e profumi figli di un rispetto profondo verso ciò che Madre Natura ci ha donato.

Un’esperienza sensoriale tra emozioni, gusti e saperi
– Accoglienza in Cantina ad opera del nostro personale qualificato;
– Passeggiata nei vigneti con la illustrazione delle caratteristiche peculiari dei vitigni impiantati e delle tecniche agronomiche adottate dall’azienda;
– Visita della Cantina dalla zona di vinificazione sino alla bottaia, tabernacolo della nostra cattedrale del vino.
Illustrazione del Progetto “MIRVITA Opificium ArteVino ”;
– Degustazione dei vini selezionati;
– Degustazione di prodotti tipici del territorio abbinati alle varie etichette. L’abbinamento cibo-vino è una prerogativa dell’azienda. Esaltare le specificità dei vini combinandole con le caratteristiche organolettiche dei prodotti, è lo strumento per intraprendere un viaggio sensoriale nel patrimonio eno-gastronomico del nostro territorio.

Alla scoperta dei tesori paesaggistici, artistici e culturali della Puglia Imperiale 

Mirvita Tor de falchi FoodArtWine Experience contempla anche – su richiesta – una tappa aggiuntiva di particolare interesse che vi darà la possibilità di apprezzare

– la particolare bellezza naturalistica del Parco nazionale dell’Alta Murgia con la organizzazione di passeggiate agro-ecologiche alla scoperta di paesaggi ricchi di biodiversità, di storia, profumi e sapori;

– il fascino dei principali giacimenti culturali della Puglia Imperiale, terra dell’Imperatore Federico II di Svevia.
Ricordiamo, tra gli altri, Castel del Monte, la Cattedrale romanica di Trani, i siti archeologici di Canosa di Puglia e altre piccole e grandi perle storico-architettoniche ai più sconosciute.